A Castellazzo da 40 anni

 

È passato quasi mezzo secolo da che i padri betarramiti sono arrivati a Castellazzo. Esattamente 40 anni fa, nel 1976, viene offerta ai padri di san Michele la piccola parrocchia di San Guglielmo a Bollate, poco fuori Milano. Allora la speranza era che il centro a due passi dal capoluogo lombardo si sarebbe sviluppato in maniera consistente: la storia ci dice che così non accadde, ma la comunità betarramita rimane lo stesso fino ad oggi.

Da Castellazzo sono passati in molti, ma l’onere e il piacere di festeggiare questi 40 anni di presenza tocca ai padri Egidio Zoia ed Ennio Bianchi che ormai da parecchio animano la comunità locale. Grazie ai laici operanti in parrocchia e alla collaborazione con l’amministrazione comunale, i due hanno organizzato una giornata di festa per domenica 17 aprile. L’evento – che comincerà con una messa solenne alle ore 11 presso lo storico santuario della Fametta – si svolgerà nella bella Villa Arconati. Dalle ore 15 infatti ci sarà una conferenza sulla storia del quarantennio castellazzese con la proiezione di fotografie delle residenze e delle missioni betarramite, introdotta da padre Ennio Bianchi e mediata dall’avvocato e saggista Salvatore Biondo. A seguire la presentazione del libro «San Michele Garicoits. Un maestro di spiritualità per il nostro tempo», volume di spiritualità betarramita dell’autore Pierre Duvignau appena tradotto dal signor Mario Grugnola ed edito presso la casa editrice Áncora. L’evento sarà accompagnato da intermezzi musicali a cura del coro San Guglielmo che festeggia i dieci anni di attività.

 

Qui il programma completo.