A Montemurlo al via la festa della Croce

Arriva maggio e anche la festa della Santa Croce, una vera solennità per i fedeli montemurlesi che frequentano le parrocchie dell’unità pastorale in provincia di Prato affidata ai betarramiti. La ricorrenza storica si celebra nel mese mariano in ricordo del miracoloso ritrovamento di una croce bizantina in argento che, dopo essere stata trafugata da un gruppo di pistoiesi nel Trecento, fu recuperata da un contadino e portata a san Giovanni a Rocca dove si trova tuttora. Quest’anno la festa si svolge dal 2 all’8 maggio. Nel programma presentato dall’Unità pastorale della città tanti momenti di preghiera proprio presso la Pieve della Rocca, ma anche iniziative tradizionali più laiche come i  falò nei poderi della zona che s’accendono al crepuscolo al suono delle campane. Oggi alle ore 18 presso la chiesa del Sacro Cuore ci sarà la messa solenne presieduta da monsignor Patrizio Fabbri, vicario generale della diocesi di Pistoia che seguirà la processione a partire dalla rocca che porterà la Croce fino al tabernacolo del Campo Santo presso il Ponte all’Agna e poi alla Chiesa del Sacro Cuore accompagnata dalla filarmonica Giuseppe Verdi. Domenica 8 maggio il percorso di ritorno della Santa Croce – accompagnata dalle associazioni di volontariato con gonfalone – verso la pieve, attraverso l’oratorio di San Niccolò nei giardini del castello.