A Montemurlo i giovani betharramiti ci sono ancora

Dopo la partenza dei padri di Bétharram di Montemurlo, ci si aspettava una progressiva perdita di contatti con i gruppi di laici locali. Tra questi particolare rilevanza rivestiva il gruppo dei giovani seguito da padre Simone Panzeri, del quale abbiamo avuto modo di parlare più volte anche sul nostro sito. In occasione del capitolo regionale, alcuni giovani laici betharramiti hanno voluto mandare una lettera ai padri riuniti per mostrare il loro interesse a continuare il cammino sui passi di san Michele. Una serie di richieste molto precise e parecchio impegnative che dimostrano un vero attaccamento che il Vicariato dovrebbe avere grande interesse a coltivare. Qui il loro testo.
Carissimi padri,
vi esprimiamo la grande nostalgia e il nostro dispiacere per la fine del vostro servizio a Montemurlo, una ferita che ancora fa male, ma allo stesso tempo, avendo conosciuto il vostro carisma, siamo desiderosi di continuare il nostro personale cammino spirituale sui passi di San Michele.
In occasione del Capitolo Regionale, vogliamo portare alla vostra attenzione alcune proposte, riguardanti tematiche a noi molto care.
1) Formazione: riteniamo di fondamentale importanza approfondire la spiritualità del vostro santo fondatore, attraverso la conoscenza delle fonti (in particolare gli scritti di San Michele) e la Regola di vita.
2) Momenti di condivisione: campi scuola, ritiri spirituali, occasioni di fraternità.
3) Conoscenza delle attività della Congregazione in Italia e nel resto del mondo, in particolare nei luoghi di Missione, (con l’eventuale possibilità di vivere esperienze sul campo).
4) Condivisione sul web: ci farebbe piacere continuare a dare il nostro contributo attraverso i canali di comunicazione che la Congregazione utilizza.
5) BetharrAmici: ci auguriamo di avere nuovamente la possibilità di riportare in vita il gruppo dei giovani laici BetharrAmici, punto di riferimento per i giovani italiani che si sentono parte della vostra/nostra grande famiglia. Grazie di averci dato l’opportunità di presentarvi le nostre proposte e idee, siamo entusiasti di sentirci ancora in cammino con voi: avanti sempre.
Con grande affetto,
alcuni giovani di Montemurlo.