Al Palazzo della Regione per i 25 anni di Villa del Pino

La casa-famiglia Villa del Pino compie 25 anni e per festeggiare un compleanno così speciale ha organizzato un programma di celebrazioni particolarmente ricco. Giovedì 16 marzo, infatti, l’associazione Il Mosaico in collaborazione con il Centro per l’Autonomia, che dal 2014 gestisce la casa-famiglia, propone un convegno specialistico e di alto livello dal titolo «Il modello di cura del paziente cronico con malattia da HIV. L’assistenza extra-ospedaliera». A partire dalle ore 9, presso la Sala Tevere del Palazzo della Regione Lazio, s’incontreranno dirigenti di dipartimenti socio-sanitari, responsabili di strutture, rappresentanti e operatori impegnati nelle case-alloggio per l’assistenza extra-ospedaliera delle persone in HIV/AIDS.  Parteciperanno all’evento il presidente della Commissione Salute della Regione, Rodolfo Lena, Valentino Mantini in veste di dirigente dell’area Cure Primarie della DR Salute e Politiche Sociali e lo stesso Nicola Zingaretti, presidente della Giunta Regionale Lazio. A fare gli onori di casa ci sarà Pietro Barbieri, presidente della Cooperativa Centro per l’Autonomia (CpA), ma anche padre Mario Longoni il quale presenterà un intervento sul «modello delle case alloggio e i profondi cambiamenti in atto». Le dottoresse Gabriella De Carli e Nicoletta Orchi saranno protagoniste di due comunicazioni, rispettivamente dal titolo «L’evoluzione dell’epidemia da HIV. La cronicizzazione della malattia» e «La revisione del modello organizzativo e il nuovo piano di assistenza extraospedaliera alle persone con infezione da HIV/AIDS nella Regione Lazio». Prenderanno parte alla tavola rotonda, moderata da Paolo Meli presidente del Coordinamento Italiano Case Alloggio Aids (CICA),  anche Maria Gloria Pezzaldi per CCTAD di Roma, Massimo Pasquo di Caritas, Nicola Froio come rappresentante di Osa, Fabiana Arrivi per Villa Glori e Riccardo Sasso a nome di In dialogo. Il convegno (programma completo qui) sarà l’occasione per ripensare all’esperienza nata il 16 marzo 1992 e continuare a garantire la necessaria continuità assistenziale agli ospiti presenti in casa-famiglia Villa del Pino, anche col confronto tra i servizi e con le istituzioni.

 

Ma il convegno non è l’unico modo con cui Villa del Pino vuole festeggiare il suo primo quarto di secolo. Sabato 18 marzo, Monte Porzio Catone ricorderà la storia di assistenza della casa-famiglia (l’invito qui), attraverso una distribuzione di fiori alla cittadinanza presso Piazza Borghese, con una messa presieduta dal superiore generale betharramita padre Gaspar Perez (ore 18) e infine con una serata conviviale aperta a tutti gli amici di Villa del Pino (dalle 19,30).

 

Per ricordare il passato, ringraziare i sostenitori dell’opera e celebrare un presente ancora pieno di coraggio e di sfide, l’associazione Il Mosaico, grazie al lavoro del fotoreporter Vittore Buzzi e col supporto editoriale di Betagorà, ha voluto realizzare anche un libro fotografico (immagine in copertina) dal titolo «Riscatti» che raccogliesse alcune immagini rappresentanti gli ospiti e la vita in casa-famiglia. Il volume propone tanti scatti immortalati da Andrea Menozzi e Silvia Landi nel 2014 e da Vittore Buzzi in due visite, una nel 2008 e una nel 2015. «Che questa raccolta di fotografie possa trasmettere a tutti un lungo caloroso abbraccio – spiega il fondatore della casa-famiglia padre Mario nella prefazione al libro – e sia l’occasione storica di rinnovare lo spirito e le motivazioni della prima ora e di rilanciare il senso profetico della vita della casa-famiglia. Questo momento di commemorazione sia un nuovo passo sul cammino, con la convinzione di sempre, e ancora più coraggiosi, perché la direzione ci è sempre più chiara».