Al via la mostra fotografica «Al cuore nero del mondo»

Si è aperta ieri sera con un taglio del nastro dai colori della bandiera centrafricana la mostra fotografica «Al cuore nero del mondo» firmata da Vittore Buzzi per volontà del Vicariato italiano della congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Bétharram. La rassegna, che è allestita presso gli spazi espositivi del prestigioso Centro culturale San Fedele in pieno centro a Milano, è stata inaugurata dall’autorevole voce del gesuita padre Andrea Dall’Asta, direttore del Centro e noto critico d’arte, che ha fatto gli onori di casa. Dopo un breve saluto di padre Aldo Nespoli e del responsabile delle missioni padre Piero Trameri, sono intervenuti il sostenitore padre Mario Longoni e il curatore della mostra Roberto Beretta che ha sottolineato: «Vittore Buzzi ha la caratteristica di cogliere delle spaccature di luci e ombre, trasparenze e un nero palpitante: una visione dell’Africa di estrema dignità e, pur nella povertà, di grande bellezza». L’autore Vittore Buzzi ha ribadito «Ho sempre pensato che la fede fosse qualcosa di personale, di intimo. Invece quando ho incontrato i betharramiti, ho scoperto che la fede si vede e si costruisce giorno dopo giorno. Questi missionari sono rimasti sul posto e, nonostante tutte le vicissitudini, non hanno paura di morire». Molti i presenti che hanno visitato la mostra, addentrandosi tra le immagini, il video e le storie evocate dai testi che le accompagnano.

La mostra fotografica, che sarà visitabile fino al 17 dicembre (informazioni qui), è frutto di un grande lavoro d’équipe da parte dell’associazione AMICI Betharram Onlus, del centro di comunicazione Betagorà, dello studio grafico GRF e del centro culturale San Fedele.

Questo slideshow richiede JavaScript.