Centro di cura “San Michele”

Il “Centro San Michele”  dal 2010 coordina le attività di prevenzione e cura delle persone sieropositive o colpite dall’Aids in tutta la diocesi di Bouar.
Gestito da fratel Angelo Sala, e grazie all’aiuto di infermieri locali e volontari italiani, ad oggi il centro ha in carico più di 800 pazienti.
L’obbiettivo del Centro è assicurare al malato un’assistenza globale: non si tratta solo di somministrare farmaci anti retro virali al paziente dunque, ma anche di occuparsi della  sua nutrizione, del riposo, dell’igiene, del reinserimento sociale e dell’attenzione psicologica.
Il “Centre S. Michel” è considerato un centro d’eccellenza nell’ambito della sanità centrafricana, sia per la preparazione del personale che per l’organizzazione e anche per le attrezzature di cui dispone.

Ha però bisogno di dotarsi di altre piccole apparecchiature che permettano di prestare cure sempre più appropriate ed efficaci ai pazienti che si presentano con frequenza sempre più elevata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il Centro comprende:
• Sala d’accoglienza dei pazienti, dove vengono raccolte le generalità ed effettuati i primi interventi.
• Sala di consulto per i pazienti
• Sala riunioni per l’equipe
• Laboratorio di analisi e biochimica, che effettua emocromo, formula leucocitaria, bilancio epatico, esami di parassitologia e CD4 (Ad oggi nella Repubblica Centrafricana esiste solo un altro centro dove é possibile effettuare questo esame)
• Farmacia
• Piccola sala per degenza giornaliera
• Laboratorio dentistico adibito a piccoli interventi

Attività del Centro:
• Effettua circa 100 test HIV-AIDS al mese seguiti da visite e counseling
• Fornisce assistenza medica e counseling alle donne in gravidanza
• Ha avviato un progetto di microcredito per le donne sieropositive senza sostegno famigliare
• Ospedalizza a proprio carico, presso i Dispensari della città e della periferia, i malati sieropositivi con complicanze gravi
• Assiste a domicilio i pazienti che non possono raggiungere il Centro o che non si presentano all’appuntamento fissato per il controllo
• Organizza corsi di formazione ed educazione sanitaria del personale locale.
• Organizza momenti di formazione e-learning
• Svolge attività di prevenzione attraverso momenti informativi e formativi proposti ai giovani delle scuole, delle parrocchie, dei centri giovanili e a tutte le persone interessate in occasioni particolari: manifestazioni pubbliche, fiere, feste.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.