Celebrare il Sessantotto ad Albavilla

We shall overcome (“Noi risorgeremo”) cantata dalla voce cristallina di Joan Baez e il ritratto di Martin Luther King: c’erano anche questi elementi nella messa celebrata ieri da padre Giuseppe Lietti nella cappellina della comunità betharramita di Albavilla per il 50° del Sessantotto e del “maggio francese“; un periodo significativo per molti dei presenti, che hanno costituito il loro gruppo durante un “campo di lavoro” in Calabria appunto con padre Lietti nel lontano 1971. Preghiere tratte da testi intonati all’epoca e il Vangelo della Pentecoste hanno guidato la riflessione durante l’incontro, non a caso intitolato “Come fuoco e vento”. Per l’occasione i presenti hanno ascoltato anche il racconto del “Sessantotto cattolico” nella ricostruzione del giornalista Roberto Beretta, direttore del periodico betharramita “Presenza” e autore di due volumi storici sull’argomento.