Da Isola-Roffia un aiuto ai terremotati di Amandola

Dalla parrocchia di Isola e Roffia arriva la notizia di una raccolta fondi di solidarietà in favore dei terremotati del centro Italia. Non si è trattato però di un generico aiuto da aggiungersi alla somma raccolta dalla diocesi di San Miniato, bensì di un’iniziativa «ad personam» che i parrocchiani hanno voluto controllare dall’inizio alla fine. I padri di Bétharram che lì operano, infatti, hanno promosso durante lo scorso mese di ottobre, due cene a scopo benefico con l’intento di sostenere una famiglia colpita dal terremoto nel comune di Amandola, nelle Marche. Il paesino, secondo quanto si apprende dai media locali, è stato colpito da diversi crolli soprattutto nel centro storico,  l’ospedale della città è stato evacuato e oltre 500 persone sono state costrette a lasciare le proprie case non più agibili. A due di loro i parrocchiani di Isola e Roffia hanno deciso di far arrivare il loro aiuto: duemila e trecento euro che sono stati raccolti e consegnati direttamente alla coppia da padre Albino De Giobbi.

Questo slideshow richiede JavaScript.