Due container verso l’Africa

Finalmente sono partiti: lunedì pomeriggio (18 luglio) i due container «centrafricani» si sono messi in viaggio verso la missione betarramita di Bouar, dove verranno accolti dai padri betarramiti che operano nella città. La spedizione dei container – che ad alcuni può sembrare una banalità – è invece un’operazione che richiede organizzazione e tante energie. I grandi cassoni infatti rimangono per mesi nel grande campo di Albavilla, dove ha sede l’associazione Amici che – insieme ad alcuni volontari – si occupa di caricarli del necessario per le missioni. In questo caso, i due container sono destinati in modo particolare al dispensario di Niem: contengono infatti il materiale per continuare i lavori della sala operatoria dell’ospedale che non si possono reperire in loco. I cassoni viaggeranno via terra e via mare per poco meno di due mesi. Dal porto di Genova, si imbarcheranno verso sud e, dopo varie soste in alcuni porti dell’Africa occidentale, attraccheranno a Douala in Cameroon, dove – eseguite le pratiche di sdoganamento – proseguiranno in camion verso Bouar. I container giungeranno a destinazione giusto in tempo per  l’arrivo del volontario Gianni Fossati, capo cantiere dell’opera. A lui e a tutti quelli che hanno contribuito a reperire e donare materiali vitali per la missione centrafricana, un grande grazie.

Questo slideshow richiede JavaScript.