I betharramiti visti da Buzzi sbarcano a Orvieto

Ha avuto inizio ieri, con una conferenza stampa in mattinata, la trasferta umbra della mostra fotografica «Al cuore nero del mondo», realizzata da Vittore Buzzi e già presentata nei mesi scorsi al Centro San Fedele di Milano. Una selezione di quindici fotografie sono infatti state esposte presso il Palazzo dei Sette (Corso Cavour, 87) nell’ambito del weekend dedicato alle arti visive dal titolo «Orvieto Fotografia», anche se rimarranno in loco fino al prossimo 28 marzo. La manifestazione – che comprende dibattiti e workshop fino a domenica – è organizzata dal Fondo Internazionale per la Fotografia (FIOF) che, tra i nomi dei tredici fotografi esposti, ha voluto anche quello di Vittore Buzzi. L’ente aveva già mostrato considerazione nei confronti del racconto da parte del fotoreporter dell’opera dei preti betharramiti in Centrafrica: lo scorso ottobre infatti uno scatto realizzato presso il Centro Saint Michel di Bouar partecipò come rappresentante italiano al festival internazionale Photovisa, in Russia. «Orvieto Fotografia» – che per l’edizione 2017 ha scelto lo slogan «It’s time. Questo è il momento!» – è un importante punto di incontro per la fotografia contemporanea, con un programma di alto livello, a cui è dunque bello che anche i betharramiti prendano parte.