Il premio Nobel visita «Al cuore nero del mondo»

Un grande onore ma anche un gesto simbolico la visita che si prepara a ricevere la mostra fotografica «Al cuore nero del mondo». L’esposizione di Vittore Buzzi che ritrae le missioni betharramite in Repubblica Centrafricana, infatti, domani accoglierà il premio Nobel per la pace Abdelaziz Essid. L’avvocato tunisino, insignito del prezioso riconoscimento nel 2015 grazie al suo lavoro all’interno del «Quartetto per il dialogo» che si è adoperato per ripristinare la democrazia nel Paese, si trova infatti presso il Centro San Fedele per il convegno nazionale Metakoinè sulla mediazione e comunicazione. Al termine della giornata, che vede ospiti di spicco tra cui l’autore televisivo Carlo Freccero, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, l’accademica della Crusca Silvia Morgana e l’ambasciatore d’Italia in Tanzania Luigi Scotto, gli organizzatori del convegno hanno chiesto di poter invitare i partecipanti a una visita guidata alla mostra «Al cuore nero del mondo» lì allestita. Sarà l’occasione per approfondire le tematiche evocate dagli scatti di Vittore Buzzi, ma anche per far incontrare la realtà ancora bellicosa del Centrafrica con l’esperienza in favore della pace dell’avvocato Essid.