Il salone del Sacro Cuore ospita i bimbi di Chernobyl

Per un mese sono stati ospitati da alcune famiglie lissonesi e sabato scorso hanno salutato i loro «genitori italiani» con una bella cena nel salone della parrocchia Sacro Cuore di Gesù preparata dal gruppo che si occupa dell’organizzazione delle feste nella comunità. La delegazione cittadina dell’associazione Aiutiamoli a vivere, da tempo impegnata nei soggiorni terapeutici per i bambini che provengono dalle zone contaminate dal disastro nucleare di Chernobyl, quest’anno hanno portato in città diciannove bambini e tre maestre provenienti dalla Bielorussia. I bambini – ospitati in famiglia – frequentano la  scuola e nel tempo libero seguono laboratori e attività ma hanno anche l’opportunità di sottoporsi a visite ed esami. La cena dei saluti conclude il viaggio dei bambini che torneranno a casa il prossimo 5 novembre.