Il vescovo presenta i padri a Pistoia

I montemurlesi li hanno accompagnati numerosi, i padri del Sacro Cuore che sabato scorso (8 ottobre) si sono ufficialmente trasferiti nell’ex convento francescano presso la città di Pistoia. L’ingresso è avvenuto durante la messa prefestiva, alla presenza del vescovo Fausto Tardelli che ha presentato il nuovo parroco Maurizio Vismara e il suo vice Simone Panzeri. A raccontarci com’è andata è Giovanni Guarnieri, che a malincuore di definisce «ex-betharramita» e che ha partecipato alla celebrazione. «Il vescovo, presentando i padri, ha detto che al momento sono due quelli che sostituiranno i francescani che lasciano il convento di Pistoia dopo centinaia di anni. Almeno per il momento, ha precisato, come a dire che potrebbe aggiungersi qualche altro sacerdote. L’affermazione è stata notata dagli ex parrocchiani di Montemurlo presenti e ha lasciato a loro l’amaro in bocca. Alla cerimonia era presente anche il superiore generale Gaspar Perez col vicario generale Enrico Frigerio e padre Pietro Villa. È proprio il superiore generale che ha spiegato le origini della congregazione con la speranza che i sacerdoti possono trasmettere gli insegnamenti di san Michele ai loro parrocchiani. Sono stato proprio io, alla fine della messa, che ho firmato l’avvenuto preso possesso della chiesa di San Francesco. Quello che è rimasto nei nostri cuori invece non si può spiegarlo: speriamo solo che la curia vescovile di Pistoia ci faccia sapere quanto prima le sorti dell’unità pastorale di Montemurlo».

Questo slideshow richiede JavaScript.