La festa del riso diventa solidarietà

Sabato 25 e domenica 26 febbraio si è svolta l’annuale «Festa della raccolta del riso» nel villaggio di Khunpae (a poco più di due ore di strada da Chaing Mai), una manifestazione che vede in prima fila i padri betharramiti  Suthom Khiriwathanasakun e  Bi-Thu Pitak David, responsabili della missione di Maepon.
Nel punto più in alto del villaggio è stata edificata la chiesa, all’esterno invece gli abitanti hanno allestito un palco per le celebrazioni e per le manifestazioni che hanno caratterizzato questo weekend.
Padre Suthon fa gli onori di casa, insieme al gruppo di preparazione dell’evento, organizzato nei minimi dettagli.
Quello che colpisce fin da subito è il gran numero di sacchi di riso raccolti: come tradizione, il raccolto viene diviso nei diversi centri abitati rispetto alle esigenze e alle richieste di ognuno.

Con il tramonto cominciano ufficialmente i festeggiamenti, con una celebrazione e a seguire balli e canti tipici della tradizione kariana. Il giorno seguente, invece, di prima mattina, una processione ha attraversato il paese partendo dalla scuola, attraversando la strada e concludendosi alla chiesa: una “marcia” che ha coinvolto centinaia di persone arrivate per l’occasione anche dai villaggi vicini.
A seguire è stato organizzato un incontro per spiegare lo scopo della raccolta del riso: aiutare e sostenere chi è in difficoltà, le opere della congregazione (come il seminario e il centro di accoglienza) e le persone in difficoltà economiche o colpite dalle recenti alluvioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Autorizzo ai sensi del D. Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196 il trattamento dei dati personali trasmessi. I dati inseriti in questo modulo saranno utilizzati al solo scopo di fornire le informazioni richieste e saranno soggetti al massimo riserbo, in piena ottemperanza della normativa vigente sulla privacy, e quindi non potranno essere divulgati a terzi senza esplicito consenso dell'interessato.