La fiera agricola di Bouar

Sabato 13 e domenica 14 febbraio a Bouar si svolge l’annuale fiera agricola dal titolo: «Il mondo contadino si unisce per la pace: la terra ci nutre tutti indistintamente»Sono parole che richiamano  un programma impegnativo nella difficile situazione che segna il Centrafrica da ormai tre anni (leggi qui gli ultimi aggiornamenti sulla situazione politica).
La missione di Fatima a Bouar, con il parroco padre Beniamino,  è in prima linea per la preparazione e la realizzazione della Fiera Agricola, momento culminante del Progetto agricolo.
La fiera annuale permette infatti di confrontare le esperienze dei contadini e i prodotti, favorisce la commercializzazione e incentiva una produzione sempre più ricca e diversificata.
Per due giorni oltre 100 gruppi espongono i prodotti dell’anno: manioca, fagioli, mais, arachidi, semi di zucca, patate,  sesamo, verdure di tutti i tipi. E vengono portati in fiera anche piccoli animali d’allevamento.
I migliori coltivatori, a conclusione delle seconda giornata, vengono premiati con  nuovi attrezzi per il lavoro dei campi!
Anche quest’anno la macchina organizzativa per la fiera si è messa in moto fin dal  mese di novembre, a cominciare dagli animatori Caritas di Bouar e dai volontari della Caritas ambrosiana che quest’anno ha sponsorizzato il progetto. Si è iniziato con un lavoro di sostegno capillare alle associazioni degli agricoltori dei villaggi della zona. In questa fase è importante  l’ascolto dei problemi e delle speranze dei contadini per poter arrivare a  migliorare le condizioni di vita e di lavoro.
Dopo una riunione generale con tutti i rappresentanti delle associazioni, dieci camion sono partiti verso i villaggi per portare i prodotti a Bouar , accumulando 1200 km  su strade a tratti quasi impossibili.
La fiera  è un banco di prova importante per tutti i missionari che si occupano dei problemi dello sviluppo; essenziale  per capire l’andamento dell’agricoltura in questa parte del Paese.
Per la prossima stagione agricola dopo la fiera è già pronto un altro programma di sostegno alle famiglie e di formazione per il lavoro in campagna.