Lissone: l’Angelo d’Oro all’artista del Sacro Cuore

Sarà un fine settimana all’insegna dell’arte per la famiglia betharramita italiana che – nella stessa giornata di domani, sabato 17 marzo – ospiterà l’inaugurazione di una mostra ad Albiate e l’assegnazione di un’onorificenza a Virginia Frisoni, autrice della vetrate della parrocchia Sacro Cuore di Lissone. L’amministrazione comunale ha infatti deciso di premiare l’artista con l’«Angelo d’oro», la benemerenza che Lissone concede ogni anno a concittadini che abbiano dato lustro alla città negli ambiti sociale, scientifico e artistico. Virginia Frisoni, nata nel 1935 a Milano, è stata insegnante di disegno presso varie classi delle scuole medie di Lissone ma è anche «autrice di numerose opere che abbelliscono e impreziosiscono tuttora la città» tra cui le vetrate della parrocchia betharramita che l’artista compose nel 1961 poco dopo essersi diplomata all’Accademia di Brera. Per realizzare gli oltre 120 metri quadrati di vetrate legate a piombo necessarie per il completamento della chiesa, che rappresentano episodi dell’Antico e del Nuovo Testamento – ci vollero quasi 5 anni. Un’opera titanica che stupisce ancora oggi a distanza di oltre 50 anni e che è uno dei motivi della premiazione alla Frisoni, che si terrà domani (ore 21) a Palazzo Terragni.