Lissone: una linea del tempo per i ricordi

Dopo anni passati al loro fianco, ha deciso di mettere nero su bianco la propria memoria storica sui padri di Bétharram. Il signor Luigi Farina, della parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Lissone da sempre, ha appena «brevettato» uno strumento per condurre la mente in modo preciso al passato della comunità brianzola, dalla fondazione a oggi. Il meccanismo – ancora senza nome scientifico – è una specie di linea del tempo che riassume gli anni di presenza dei vari sacerdoti della congregazione della parrocchia. Realizzato dopo un’accurata ricerca d’archivio e messo a punto per essere davvero efficiente, lo strumento (per ora in versione cartacea, consultabile ad Albiate) è capace di restituire molto velocemente i nomi di tutti i padri che sono passati da Lissone e le varie compresenze. Quarantasei sacerdoti in una o più tornate hanno abitato infatti nella parrocchia dal 1953 al 2017 – in quale veste, di parroco, vicario o altro responsabile, lo svela sempre la striscia –  legando la loro memoria a ricordi e aneddoti. Il signor Farina ne conserva molti e – pur non escludendo un giorno di poterli raccogliere in un fascicolo – per ora prova a metterli nel punto giusto della linea del tempo come da oggi, grazie al suo strumento, potranno fare altri lissonesi alla ricerca di un preciso reperto di vita.