Marie Paulin: il mio “eccomi” come un fuoco divorante

Oggi vogliamo pubblicare la storia di Marie Paulin, che pochi giorni fa, domenica 6 novembre ha ricevuto il sacramento del diaconato per mano di monsignor Ignace Bessi Dogbo, vescovo di Katiola in Costa d’Avorio.

Sono originario della Repubblica Centrafricana. Ho conosciuto Bétharram quand’ero in seconda, nel 2003. Venivo dal seminario diocesano e coltivavo sempre il desiderio di consacrare la mia vita al servizio di Gesù e dei miei fratelli e delle mie sorelle. È un desiderio che nutro sin dalla mia infanzia. Entrando a far parte della JEC (Gioventù studentesca cristiana) ho incontrato padre Mario Zappa, che a quel tempo era il cappellano del movimento.
Con il passare del tempo, i legami con padre Mario si sono fatti più stretti: sarebbe diventato in seguito la mia guida spirituale fino alla mia entrata in comunità come aspirante. Dopo tre anni di scambi, di ascolto e di discernimento, sono stato chiamato a dare inizio alla mia esperienza betharramita nella comunità di “Nostra Signora di Fatima” a Bouar. Era il 6 ottobre 2006, all’indomani della mia promozione all’esame del baccellierato.
In seguito sono stato accolto come postulante nel 2007. In quello stesso anno ho iniziato il corso di filosofia al seminario maggiore i di Saint Laurent sempre a Bouar.
Il 2 settembre 2008, dopo aver superato il test di entrata al seminario maggiore interdiocesano Saint Paul di Abadjin-Kouté, ho messo piede per la prima volta in terra ivoriana per continuare questa esperienza alla sequela di Cristo, in qualità di postulante e studente di filosofia. Questo «Eccomi» che mi aveva stimolato e attirato fin dal primo contatto con la comunità, come un fuoco divorante  continuava a risuonare nel mio cuore, incoraggiandomi così a perseverare lungo il cammino nella sequela di Cristo. È così che, nel settembre 2010, sono stato ammesso al noviziato, a Betlemme. Il 25 marzo 2013, solennità dell’Annunciazione, ho emesso i primi voti nella Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Bétharram. Dopo il ciclo di teologia, concluso nel giugno 2015, e dopo un anno di stage, ho avuto la grazia di fare la professione perpetua il 14 settembre 2016 a Abidjan.
Proseguo ora la mia formazione come infermiere in un istituto sanitario a Abidjan.

Autorizzo ai sensi del D. Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196 il trattamento dei dati personali trasmessi. I dati inseriti in questo modulo saranno utilizzati al solo scopo di fornire le informazioni richieste e saranno soggetti al massimo riserbo, in piena ottemperanza della normativa vigente sulla privacy, e quindi non potranno essere divulgati a terzi senza esplicito consenso dell'interessato.