Mariotto: l’ex parroco dice la sua

 

Restituire una parrocchia alla diocesi non vuol dire lasciarla per sempre. Un esempio? Quello della parrocchia Maria SS. Addolorata di Mariotto, piccolo paesino nel barese, gestita dai padri betarramiti per circa 25 anni.  Infatti, sarà per la calda accoglienza tipica del Sud Italia o più probabilmente per l’ottimo lavoro fatto dai nostri sacerdoti nella realtà locale (tra cui anche quello di assistenza presso una comunità di giovani tossicodipendenti), oggi padre Aldo Nespoli, ex parroco della frazione dal 1988 al 2011 nonché attuale vicario per l’Italia della congregazione, è stato richiamato d’urgenza a Mariotto. L’occasione per il “rientro temporaneo” dopo 4 anni dal termine dell’opera betarramita nella diocesi di Bitonto, è la festa patronale in onore di Maria Addolorata: un vero evento per il quale sono previsti ben 12 giorni di festeggiamenti no stop! Il compito di padre Aldo, invitato dall’attuale parroco don Emanuele Spano ma sostenuto dagli affezionatissimi parrocchiani, è stato quello di preparare la comunità alla celebrazione solenne attraverso un settenario di preghiera sul tema “Maria, madre di Misericordia”. Il ciclo di incontri – terminati sabato scorso – consistevano in un rosario meditato e un momento di riflessione sul tema della passione. Padre Aldo ha detto la sua e i mariottani sono stati felici di riascoltarlo con immutato affetto.