Missionari&Friends: un convegno per le periferie

Che senso ha la missione oggi? Per andare in missione c’è bisogno di andare lontano? Qual è il ruolo della Chiesa e dei gruppi missionari in Italia? Sono queste alcune delle domande cui si cercherà di rispondere durante il convegno missionario in programma nella parrocchia Sacro Cuore di Gesù di Lissone sabato 3 dicembre (via del Concilio, 20).

Infatti, in occasione del trentesimo anniversario della fondazione della missione di Niem in Centrafrica, l’associazione AMICI Betharram Onlus in collaborazione con centro di comunicazione Betagorà e il gruppo missionario di Lissone ha organizzato un evento per approfondire il tema e, nel frattempo, ripercorrere un trentennio di presenza nel cuore dell’Africa.

A dare una prima panoramica della missione, sarà Chiara Zappa, giornalista di Mondo e Missione, cui seguiranno degli interventi moderati a mo’ di «tavola rotonda» da parte di ex missionari e volontari laici che hanno operato nelle missioni dei padri di Bétharram tra Africa e Thailandia. Durante la mattinata ci sarà il tempo per visionare un filmato con interviste inedite dei missionari in Centrafrica e una visita guidata alla mostra fotografica «RIscatti d’Africa» realizzata con fotografie realizzate tra Niem e Bouar dal fotoreporter Vittore Buzzi e complementare all’esposizione «Al cuore nero del mondo» visitabile al Centro San Fedele di Milano fino al 17 dicembre.

«Missionari&Friend», che è anche l’occasione per celebrare la tradizionale festa tra i parenti dei padri di Bétharram e scambiarsi gli auguri di Natale, si concluderà domenica 4 dicembre con la messa presieduta da Enzo Canozzi, cappuccino ed ex missionario in Centrafrica.

 

MISSIONARI & FRIENDS