Mostra missionaria a Lissone: un filo rosso verso la Thailandia

C’è un “filo rosso” tra l’Italia e la Thailandia, anzi più precisamente tra la parrocchia betarramita di Lissone (Mb) e l’Holy Family Catholic Centre di Ban Pong, dove vive padre Alberto Pensa. Infatti il Gruppo missionario della parrocchia brianzola, in collaborazione con l’associazione Amici, ha deciso di dedicare stavolta la sua annuale mostra all’opera del missionario betarramita, in particolare alla “Casa Mani di Fata” (in lingua locale Ban Konthip) dove studiano e apprendono il lavoro di sartoria numerose ragazze delle tribù del Nord Thailandia. Non si tratta di una mostra missionaria “tradizionale”,  ovvero per la vendita di oggetti e la raccolta di fondi, bensì – seguendo un indirizzo che il Gruppo lissonese ha assunto ormai da vari anni – di una rassegna che mira anzitutto a informare e sensibilizzare. E l’idea centrale è appunto quella di un “filo rosso” (strumento dell’attività di taglio e cucito svolto a Ban Konthip) che conduce attraverso i vari pannelli fotografici che illustrano l’opera. La mostra, aperta dal 5 al 13 dicembre, sarà visitata anche da 13 classi elementari della scuola di quartiere, a cui verrà proposto anche di sostenere un piccolo progetto: contribuire ad acquistare il piatto metallico a scomparti usato quotidianamente dai 200 ospiti dell’Holy Family Catholic Centre.

 

Clicca qui per scaricare e stampare la locandina

manifesto