Niem fa festa

 

Il piccolo villaggio di Niem, nel nord ovest della Repubblica Centrafricana ha festeggiato sabato 6 e domenica 7 giugno una ricorrenza davvero straordinaria: padre Arialdo Urbani e padre Mario Zappa, due missionari “storici” in terra d’Africa, hanno ricordato proprio qui il loro 50° anniversario di ordinazione. Non a caso: fu in questo piccolo villaggio nella brousse, infatti, che 30 anni fa nacque la prima missione dei padri betarramiti, guidati in testa proprio da padre Arialdo, che resterà uno dei fondatori dell’opera.

I preparativi per la festa di questi due missionari così speciali, dunque, si fanno in grande. Alcune settimane prima inizia il tour di incontri nei villaggi e vengono distribuiti inviti, in particolare ai catechisti della parrocchia di Niem (che conta 17 villaggi). Nella parrocchia Sacro Cuore – centro della missione – si preparano addobbi e canti, ma anche incontri pomeridiani per spiegare ai bambini, ai giovani e agli adulti il significato di questo speciale avvenimento. Padre Tiziano Pozzi (medico e responsabile del dispensario di Niem) insieme a suor Daniela Stecca (congregazione delle Suore Francescane Missionaria del Sacro Cuore) coordina il tutto per la buona riuscita dell’evento.

Le celebrazioni iniziano sabato pomeriggio nella preghiera, con una veglia di adorazione. La domenica, la messa dell’anniversario è una vera e propria celebrazione all’africana: ci sono danze e balli, curate dalle danseurs in testa alla processione, che regalano emozione e gioia all’affollatissima chiesetta. Tutta la comunità si è stretta intorno a padre Arialdo e padre Mario per ringraziarli degli anni passati in mezzo a loro.
La festa continua in un’aula della scuola dove è preparato un banchetto: in queste occasioni sono gli invitati stessi a imbandire la tavola, portando manioca, riso, carne, e – per gli avvenimenti speciali –  anche il dolce!

Tra pochi giorni, padre Arialdo e padre Mario torneranno in Italia per un periodo di riposo e per essere festeggiati anche nei loro paesi di origine, Isolaccia e Triuggio.