Nuove scuole di villaggio e distribuzione sementi

Nella regione di Bouar nonostante i disordini, che si susseguono ormai da oltre 2 anni, l’attività missionaria -in collaborazione con la Caritas di Bouar – semina speranza e gioia. In particolare le proposte dei nostri missionari hanno toccato sia la parrocchia “Notre Dame de Fatima”, dove opera padre Beniamino Gusmeroli, sia i villaggi nella savana.Tre sessioni di formazione sono state organizzate: una a Bouar per le associazioni della città e dei villaggi vicini nel raggio di 20 chilometri; una al villaggio di Doaka sulla strada Bouar-Bangui e una a Ndongue Bodomo sulla strada Bouar-Bangarem. Qui è avvenuta anche la distribuzione di varie sementi, come arachidi, mais e fagioli.

Questa è stata l’occasione per una valutazione delle attività dello scorso anno, da cui si è rilevato che le associazioni hanno apprezzato particolarmente la fiera agricola del febbraio scorso. In programma ci sono nuove attività con la Caritas di Bouar tra cui il sostegno ad una trentina di coltivatori di caffè nella zona forestale di Ndongue. Il progetto vuole affiancare chi desidera riprendere le vecchie coltivazioni di caffé esistenti dal tempo della colonizzazione, ma lasciate incolte per mancanza di supporto.Vista la possibilità di rivalorizzazione di questo settore, la Caritas dà il suo contributo consegnando maceti e zappe preziose per il lavoro nei campi.

Inoltre grazie alla collaborazione di una Ong presente e che lavora nella stessa zona, si sono potute ristrutturare le scuole di tre villaggi: Ndongue, Losso e Doko Bodé.
Alla festa di inaugurazione di ciascuna di queste scuole non é mancata la distribuzione di materiale scolastico per i bambini.

Oltre a ristrutturare e riverniciare gli edifici sono stati ricostruiti i banchi, lavagne a muro, porte e armadi per ogni classe.