Nzoni mantanga: gli auguri si fanno in sango

 

In questo mese folto di anniversari per la congregazione, domenica 28 giugno è toccato a Triuggio fare festa per i 50 anni di sacerdozio del brianzolo padre Mario Zappa, da anni prestato alla missione betarramita in Repubblica Centrafricana.

Molti compaesani di padre Mario hanno partecipato alla messa solenne celebrata nella chiesa parrocchiale Sant’Antonio Martire. Il parroco ospitante don Ambrogio Pigliafreddi ha sottolineato l’opera in missione di padre Mario, dicendo: “La sua dedizione, il suo entusiasmo si fondano sulla consapevolezza che è possibile cambiare con la fede e con l’insegnamento, ma sempre nel rispetto, nella condivisione e nella solidarietà. L’esperienza di padre Mario ricorda che solo facendo crescere l’istruzione e l’eduzione di un popolo, si possono formare persone preparate che si impegnino a dare un futuro migliore all’Africa”.

Nell’omelia padre Mario ha guardato al passato e in poche parole ha ripercorso i passaggi fondamentali della sua vita dedicata agli altri. In particolare il missionario ha ricordato i primi anni “africani”, trascorsi a contatto con i ragazzi in formazione: “Sì, sono i giovani che mi hanno sempre fatto sentire vivo”. Per fare i migliori auguri a padre Mario, infine, è stato preparato un pranzo con familiari, confratelli e amici, arrivati persino dall’Africa.

Oggi ringraziamo padre Mario per quanto compiuto
in questi cinquant’anni e per l’affetto che lo lega a Triuggio.
Gli auguriamo di continuare a vivere la sua vocazione
di sacerdote, di missionario, di educatore,
con la sua particolare attenzione
nei confronti della verità e della bontà,
con la sua predilezione per i poveri e per i sofferenti,
con il suo vivere in amicizia con loro;
con il dare tutto a chi ha poco o nulla,
con il suo coraggio e il suo riferimento
per la popolazione nelle situazioni tragiche,
con la sua testimonianza di fede, speranza e carità.
Auguri padre Mario!