Padre Aurelio Riva: prete “missionario” da 50 anni

Dalla frazione di Triuggio, Montemerlo, al Brasile: è questa la parabola di vita di padre Aurelio Riva, il betarramita missionario in America latina che domenica scorsa è rincasato per festeggiare 50 anni di ordinazione sacerdotale. Proprio nel 1966 infatti, Aurelio viene ordinato presso la basilica Sant’Ambrogio a Milano e, dopo qualche anno di vita di parrocchia nelle comunità di Lissone, Busto Arsizio e Castellazzo di Bollate, parte (è il 1984) per la missione in Brasile e precisamente nelle periferie di San Paolo. Qui dà vita a corsi di formazione al lavoro per i giovani, un asilo e un ricovero. Nel 2002 il sacerdote è chiamato in Costa d’Avorio, dove la famiglia betarramita ha una missione: un’esperienza che dura solo 4 anni a causa delle precarie condizioni di salute del sacerdote. Dopo un periodo di riposo in Italia, padre Aurelio torna in Brasile e da allora opera nella comunità di Paulinia. La scorsa domenica la comunità pastorale Sacro Cuore di Triuggio lo ha accolto, con una celebrazione e una messa ma anche con un libro che racconta la storia del mezzo secolo di opere realizzate dal missionario.