Padre Egidio incontra papa Francesco

«È stato un regalo per i miei 70 anni di professione religiosa». Comincia a raccontare da qui padre Egidio Zoia, che proprio oggi compie 87 anni e che settimana scorsa è stato protagonista di un incontro davvero speciale. «In occasione del mio anniversario di vita religiosa che si celebrerà il prossimo 29 settembre, due mesi fa ho scritto al papa una lettera, presentando me e la congregazione alla quale appartengo. Non sapevo se sarei riuscito ad incontrarlo e quindi sono rimasto sorpreso quando – qualche settimana fa – mi ha chiamato il monsignore responsabile delle udienze in Vaticano e mi ha comunicato la data: il 6 settembre avrei partecipato alla messa che Francesco tiene a Santa Marta ogni mattina». Accompagnato dalla nipote, padre Egidio è allora partito per Roma dove – al termine della celebrazione – ha potuto parlare brevemente con il pontefice. «Sono rimasto molto colpito dallo stile della messa, celebrata in modo molto semplice, con appena due canti e una predica quasi sussurrata. Al papa ho detto di andare avanti come sta facendo e gli ho consegnato due lettere. È stato un incontro emozionante di cui non posso che essere grato».

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.