Pistoia: un nuovo parroco per San Francesco

A Pistoia il patrono d’Italia si festeggia due volte. Il quattro ottobre, infatti, la parrocchia betharramita del capoluogo toscano ha celebrato la solennità di San Francesco, cui è dedicata la chiesa, e ha poi approfittato della ricorrenza per presentare alla comunità il nuovo parroco. Padre Simone Panzeri, il religioso più giovane del Vicariato d’Italia, ha infatti preso il posto del confratello Maurizio Vismara che ha da poco lasciato la Toscana per un nuovo incarico da vicario presso la Nuova Parrocchia di Langhirano. Il vescovo di Pistoia, monsignor Fausto Tardelli insieme al Vicario Generale don Patrizio Fabbri e padre Natale Re hanno letto la nomina e subito dopo padre Simone – come da procedura – ha incensato la mensa, benedetto i presenti e firmato il verbale che attesta la presa in carico della parrocchia; infine ha detto qualche parola a proposito della festa di san Francesco e ha pregato per le vocazioni. Il vescovo, da parte sua, ha ringraziato i padri betharramiti per il loro primo anno di attività a Pistoia che «hanno saputo portare avanti il carisma francescano che ha segnato la parrocchia per seicento anni». Alla fine della messa, il sindaco della città Alessandro Tomasi ha accesso la tradizionale lampada votiva alla reliquia del saio del poverello d’Assisi, mentre un gruppo di giovani betharramici – giunti appositamente per l’ingresso di padre Simone come parroco – hanno finalmente festeggiato il “loro” sacerdote.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Autorizzo ai sensi del D. Lgs. 30 Giugno 2003 n. 196 il trattamento dei dati personali trasmessi. I dati inseriti in questo modulo saranno utilizzati al solo scopo di fornire le informazioni richieste e saranno soggetti al massimo riserbo, in piena ottemperanza della normativa vigente sulla privacy, e quindi non potranno essere divulgati a terzi senza esplicito consenso dell'interessato.