Sala operatoria: un sogno possibile

Insieme a Gianni Fossati, volontario per due mesi nella missione di  Niem in Repubblica Centrafricana, sono arrivate a casa anche le prima immagini relative all’inizio dei lavori per la sala operatoria che si aggiungerà alla struttura del dispensario di Niem. Ad oggi i lavori, iniziati sotto la guida esperta del volontario italiano tuttofare, hanno già portato alla delimitazione dell’area dove sorgerà la nuova costruzione, ovvero all’esterno dell’edificio già esistente. Dopo aver fabbricato i mattoni a mano, è stato realizzato lo scavo per la costruzione delle fondamenta: in soli due mesi, prima del ritorno in patria del capomastro, erano già state posti i basamenti delle mura esterne e di quella che sarà la parete portante interna. Ora la seconda fase si sposta di nuovo qui in Italia per la progettazione precisa degli spazi interni e la definizione del materiale necessario (oltre alla strumentazione medica indispensabile) per la prosecuzione dei lavori, che sarà inviato a Niem tramite container.

Un modo per dare un contributo piccolo a quest’opera grande, è l’acquisto dell’agenda missionaria 2016: qui tutte le info.