Sostenere i betharramiti con il 5×1000

Tra i  49mila enti di volontariato, centri di ricerca scientifica e associazioni sportive dilettantistiche che hanno avuto accesso ai benefici del 5 per mille, ci sono anche le due onlus legate ai padri di Bétharram.

L’associazione Il Mosaico e AMICI Betharram Onlus – che operano a vantaggio di diversi generi di bisognosi, dalle persone in AIDS ai poveri del mondo – si trovano infatti spulciando i dati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate relativi alle scelte fatte dai contribuenti per l’anno 2016 in sede di dichiarazione dei redditi e in particolare in merito alle donazioni del 5×1000 dell’Irpef, la parte di tasse che già di pagano allo Stato e che ognuno può scegliere di destinare come contributo ad associazioni ed enti.

Si scopre così che l’anno scorso per Il Mosaico hanno firmato 334 persone (nel 2016 erano state 402 per un totale di 15.179 euro) che in questo modo “regaleranno” all’associazione di Monte Porzio Catone la somma di 13.449,60 euro; di AMICI Betharram Onlus si sono ricordati invece 88 contribuenti – appena due meno rispetto all’anno precedente: un numero che permetterà alla onlus di ricevere 3.684 euro, circa trecento euro meno al 2016.

Rispetto al 2016, dunque, le onlus betharramite sono in leggero calo: per fare meglio il prossimo anno e non fermare la rete di sostegno dei padri di Bétharram però c’è ancora tempo. Per farlo basta indicare il codice di riferimento dell’associazione (92004980584 per il Mosaico e 93014480136 per AMICI Betharram ONLUS) nello spazio riservato alla associazioni di volontariato sulla dichiarazione dei redditi. Per il contribuente si tratta solo di una firma che non ha costi aggiunti, ma per chi fa volontariato questo gesto porta fondi importanti.