Un giovane ammesso agli ordini sacri

La comunità pastorale di Montemurlo in festa in occasione dell’ammissione agli ordini sacri di Alessio Bartolini. Infatti sabato 16 aprile alle ore 18 nella cattedrale di Pistoia Alessio riceverà per mano del vescovo della diocesi di Pistoia, monsignor Fausto Tardelli, l’ammissione agli ordini sacri tappa fondamentale del suo cammino verso il diaconato permanente.
Il rito dell’ammissione tra i candidati agli ordini sacri è il rito “grazie al quale colui che aspira al Diaconato o al presbiterio manifesta pubblicamente la sua volontà di offrirsi a Dio e alla Chiesa per esercitare l’ordine sacro; la Chiesa, da parte sua, riceve questa offerta, lo sceglie, lo chiama, perché si prepari a ricevere l’ordine sacro e sia in tal modo regolarmente ammesso tra i candidati al diaconato e al presbiterio. Il rito non è da considerarsi una pura formalità giuridico-liturgica ma un atto di indole spirituale ed ecclesiale che impegna il candidato ad approfondire coscientemente la propria vocazione allo stato ecclesiastico, e a preparasi gradualmente ai futuri impegni diaconali o presbiteriali”.
Alessio ha cominciato il suo cammino qualche anno fa dopo un periodo propedeutico di un anno e mezzo , è ora al terzo anno per conseguire la laurea triennale in scienze religiose. Ad ottobre inizierà il percorso formativo di specializzazione di indirizzo pastorale-ministeriale presso l’Istituto di Scienze Religiose di Firenze.
Alessio è originario della parrocchia del Sacro Cuore di Montemurlo, ma è moto conosciuto e attivo in tutta la comunità segue il gruppo dei ministranti e il gruppo giovani insieme a padre Simone Panzeri, molto legato ai padri betarramiti grazie ai quali ha potuto coltivare la sua vocazione al diaconato.