Un nuovo esorcista tra i betharramiti

 

Dagli atti pubblici della diocesi di Pistoia emerge ancora il nome di padre Pietro Villa che – dopo essere stato assegnato alla chiesa di San Michele Arcangelo presso la frazione di Treppio di Sambuca Pistoiese – ha preso in gestione dallo scorso 1 novembre anche la cura pastorale della chiesa di Torri, paese di 15 abitanti situato nella zona sud orientale del medesimo Comune. Si tratta della chiesa di Santa Maria Assunta, fulcro della città, arroccata su uno sprone di roccia sul quale in passato sorgeva una torre di avvistamento: la chiesa romanica (che nel 1200 risulta essere dedicata a san Biagio e solo due secoli più tardi sarà intestata alla Madonna) ha una pianta a croce latina con copertura linea. A questo incarico dall’8 novembre la diocesi di Pistoia ha  inserito padre Pietro nell’elenco degli esorcisti autorizzati nella sua area di competenza. Con questa nomina dunque sale a due il numero di padri betharramiti italiani preposti a questo delicato compito, dopo l’esperienza pluridecennale del nostro Egidio Zoia.