Una nuova chiesa dopo il terremoto

Così scrivevamo nel numero del giornalino AMICI News di luglio 2014:
«Lunedì 5 maggio il nord della Thailandia, anche nella provincia di Chiang Rai, e stato colpito da una scossa di terremoto di magnitudo 6. Padre Alberto Pensa ci ha scritto e inviato le foto relative ai danni procurati dal terremoto al villaggio di Ban Mai Jadsan. Danni alla chiesa del villaggio, da lui costruita e dedicata a San Francesco di Assisi, ed alcune case adiacenti. Ecco le parole di p. Alberto: “La chiesa è per il momento inagibile, perché le due colonne davanti sono state danneggiate e così pure l’ultima colonna a sinistra: questo rende insicura la chiesa. Infatti i tecnici mandati a controllare ne hanno vietato l’uso per il momento. La gente è rimasta molto colpita per aver visto le statue della Madonna e della Sacra Famiglia a pezzi. Alcune case sono danneggiate seriamente”. Pochi giorni dopo, si è deciso di demolire la chiesa perché pericolante, per poter poi costruirne una nuova all’entrata del villaggio».

Poco meno di due anni dopo nello stesso villaggio è stata inaugurata e consacrata la nuova chiesa.
Monsignor Francis Xavier Vira Arpondratana, vescovo della diocesi di Chiang Mai, ha presieduto la celebrazione, assistito da padre Alberto Pensa, padre Paolo Subancha e padre Chan Kunu (della missione di Chiang Mai).

La giornata è cominciata con l’arrivo del Vescovo verso le 9,45 ricevuto dalla gente del villaggio e dagli ospiti venuti numerosi anche da altri villaggi e accompagnato con canti negli ultimi cento metri fino alla chiesa nuova.. Alle 10.30 ha avuto inizio la cerimonia con la benedizione della grotta e della statua della Madonna di Lourdes, la benedizione della chiesa e la Santa Messa. A seguire la celebrazione è stato organizzato un momento di festa dagli abitanti del villaggio.

Questo slideshow richiede JavaScript.