Villa del Pino dopo la festa: «Di questo convegno si parlerà»

Per Villa del Pino sono stati giorni «intensi e memorabili» spiega padre Mario Longoni, all’indomani degli eventi celebrativi di alto livello che hanno reso omaggio ai 25 anni dall’apertura della casa-famiglia betharramita e della conseguente nascita dell’associazione «Il Mosaico». A riscuotere il plauso dei presenti, innanzitutto il convegno sul  tema «Il modello di cura del paziente cronico con malattia da HIV – L’assistenza extra/ospedaliera» ospitato nella sala Tevere del palazzo della Regione Lazio proprio il giorno dell’anniversario della casa-famiglia (16 marzo). Relazioni scientifiche hanno dato il via alla mattina di confronto, cui è seguita una Tavola Rotonda con partecipanti di alto calibro e moderata dal presidente del Coordinamento Italiano delle Case Alloggio (CICA) che ha permesso ai responsabili delle case-famiglie di far conoscere meglio l’importantissima attività di cura che svolgono. All’uscita la dottoressa Orchi, responsabili del Centro di Coordinamento Trattamento A Domicilio (in breve CCTAD) ha dichiarato che sarà «un convegno del quale si parlerà molto e a lungo», non solo per quanto sollevato dal dibattito ma soprattutto per il numero e la qualifica dei partecipanti. Al convegno erano infatti presenti alcuni dirigenti di Dipartimenti ASL, responsabili di UVMD e di CAD, assistenti sociali e operatori in rappresentanza di tutti i servizi convenzionati per l’assistenza “a domicilio” e “in domicilio” per le persone in Aids della Regione Lazio.

 

In modo molto più informale, poi, la sera stessa Villa del Pino ha festeggiato il suo compleanno con una torta da 25 candeline; mentre sabato 18 marzo tutta la popolazione di Monte Porzio Catone è stata coinvolta in una celebrazione pubblica. «Per l’intera giornata abbiamo allestito un gazebo sulla piazza centrale del paese per offrire una piantina fiorita a tutti quelli che sono passati – ci racconta padre Mario – È in questo modo che abbiamo voluto portare in più di cinquecento famiglie del paese la notizia del nostro anniversario e diffondere l’invito a partecipare alla S. Messa vespertina di ringraziamento presieduta da padre Gaspar Perez, superiore generale della congregazione dei padri di Bétharram, e alla cena conviviale a Villa del Pino. È stata veramente una bella emozione sentire la convinta partecipazione di tanta gente alla messa e la casa invasa da tantissime persone». A tutti è stata donata una copia del libro fotografico «Riscatti», che racconta la vita e la storia della casa-famiglia in immagini grazie agli impeccabili scatti di tre professionisti come Silvia Landi, Andrea Menozzi e Vittore Buzzi.