Addio suor Angela, Figlia della Croce amica di Bétharram

Energica, attiva, sempre sorridente e decisa, insomma positiva. Suor Angela Riva è sempre stata così, sia nella decina d’anni trascorsi al Sacro Cuore di Lissone sia poi nelle numerose destinazioni della sua lunga vita: da Sala Baganza nel parmense a Vasto in Abruzzo, da Monteporzio Catone (dove aveva avuto l’incarico di portare a chiusura un asilo) a Chiavenna, dove si era trovata subito dopo l’assassinio della consorella suor Laura Mainetti. Suor Angela è morta lunedì a Traversetolo (Parma), nella casa di riposo delle Figlie della Croce: la congregazione “sorella” dei beharramiti; aveva 92 anni, essendo nata nella frazione Montemerlo di Triuggio, in Brianza, nel luglio 1927. In particolare, agli esordi della parrocchia betharramita di Lissone, la giovane suor Angela insieme a padre Francesco Radaelli è stata un fondamentale “motore” del nascente oratorio, con innumerevoli iniziative soprattutto a favore delle ragazze: che ancora la ricordano.