Caslino d’Erba: alla fiera delle capre si parla di missione

Non solo esemplari di razza caprina saranno esposti alla Fiera delle capre di Caslino d’Erba che si terrà nel paese comasco domenica prossima, 15 settembre. Al tradizionale concorso presso cui si radunano allevatori di varie province lombarde ma anche turisti e curiosi attirati dalle bancarelle e dalle specialità tipiche del luogo, quest’anno hanno voluto partecipare anche i padri betharramiti. Il vicario parrocchiale padre Ercole Ceriani insieme ad alcuni parrocchiani, AMICI Betharram Onlus e al centro di comunicazione Betagorà hanno organizzato uno «spazio divulgativo» dedicato all’opera dei missionari betharramiti in Repubblica Centrafricana. Due stand accoglieranno i visitatori della fiera sul caratteristico sagrato della chiesa a strapiombo sulla valle: da un lato saranno esposte proprio le fotografie del fotoreporter Vittore Buzzi che raccontano con immagini e brevi testi l’impegno missionario in uno dei Paesi più dimenticati del pianeta; dall’altro una pesca di beneficienza raccoglierà fondi a favore di un progetto nella città centrafricana di Bouar. In particolare il denaro raccolto alla ventiduesima edizione della Fiera delle Capre servirà per i lavori di ristrutturazione e l’acquisto dell’attrezzatura per un laboratorio di falegnameria dove i giovani imparano un mestiere con cui vivere dignitosamente. La bottega di Bouar dei padri betharramiti – poi distrutta dalla guerra civile che si combatte in questa terra dal 2013 – è stata infatti da poco riaperta grazie all’arrivo di fratel Hermann Bahi, religioso originario della Costa d’Avorio ma anche falegname di professione.