I sentieri di preghiera di p. Philippe

Un itinerario di preghiera lontano dalle chiese. È la proposta del percorso spirituale – articolato in 5 appuntamenti – che padre Philippe Hourcade, betharramita francese da qualche anno residente nella comunità di Monte Porzio Catone, rivolge alla parrocchia locale, ai volontari e agli amici della casa-famiglia. «Spesso – ci spiega padre Philippe – pensiamo alla preghiera soltanto come a delle parole da dire che richiedono tempi e spazi riservati. Questo percorso ci invita a cambiare prospettiva e a trovare un modo di raggiungere il nostro cuore in ogni circostanza». Il percorso “Sentieri del cuore” è partito ieri sera a Villa del Pino con una prima riunione tra i partecipanti; poi si spingerà a Monte Compatri, Villa Mondragone e Rocca di Papa. «Sentire il proprio corpo, lasciare la nostra mente, sviluppare un’attenzione diversa… Impareremo a farlo insieme! Gesù non ha vissuto in un mondo separato dagli altri e nemmeno dobbiamo farlo noi! Eppure non ha vissuto come tutti vivono… Non facciamolo neanche noi! Impareremo ad avere i piedi sulla terra per festeggiare, scrutare, abitare e ricordare come dei discepoli, avendo il cuore già nel Regno».