La storia di Jiango Be Africa su Avvenire

È finita sulle pagine nazionali del quotidiano “Avvenire” l’esperienza di Jiango Be Africa, associazione di Cologno Monzese che dal 2006 supporta i progetti betharramiti in Repubblica Centrafricana collaborando in modo particolare con padre Beniamino Gusmeroli. La storia della onlus – raccontata dalla presidente Antonella Miscioscia e apparsa sulla stampa mercoledì scorso – è stata presentata in una pagina dedicata ai gruppi a vocazione missionaria fondati da giovani: Jiango infatti nasce da alcuni amici ventenni che intravvedono nello stile betharramita un percorso da seguire. L’articolo è apparso proprio all’indomani dell’inaugurazione dell’ultimo progetto seguito dall’Italia dall’associazione in collaborazione con AMICI Betharram Onlus: si tratta della scuola aperta a Bimbo, quartiere-baraccopoli della città di Bouar dove sono affluite le famiglie in fuga dalla guerra civile. L”istituto “Notre Dame de la Paix” ospita 450 bambini che fanno lezioni alternativamente al mattino e al pomeriggio ma la speranza è di costruire presto nuove classi per accogliere sempre più alunni.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.