Monsignor Pizzaballa ricorda padre Speziale

Appresa la notizia della morte di padre Luigi Speziale, l’amministratore apostolico di Gerusalemme, monsignor Pierbattista Pizzaballa, ha mandato una lettera alla congregazione per ringraziare del lavoro svolto per anni dal sacerdote betharramita in Terra Santa. Eccola.

Addolorato dalla notizia del ritorno alla casa del Padre del vostro e nostro caro padre Luigi Speziale, a nome dei due Patriarchi Michel Sabbah e Fouad Twal, vescovi, sacerdoti, diaconi e seminaristi del Patriarcato latino di Gerusalemme e della comunità cristiana di Terra Santa, vi porgo le nostre più sentite condoglianze e la certezza delle nostre preghiere. Requiescat in pace.
Padre Luigi ha dedicato la sua vita sacerdotale alla Terra Santa, la Chiesa Madre di Gerusalemme, in particolare al Seminario di Beit Jala e al servizio del Patriarcato. Dalle sue numerose attività pastorali emerge la figura di un formatore e professore esperto, di un maestro di coro preciso e competente, di un cerimoniere attento e dedicato, di un confessore e di un direttore spirituale accorto, apprezzato da molte comunità religiose.
Tutti quelli che conoscevano padre Luigi lo stimavano sinceramente e lo amavano. Infatti, oltre alle sue doti e capacità educative e pastorali, è sempre apparso come un uomo di preghiera, un religioso umile e fedele, un prete zelante, buono e felice della sua vocazione, una persona aperta, allegra, cortese e rispettosa di tutti.
Per questo Padre Luigi ci lascia un ricordo eccellente ma anche un ricco retaggio umano, cristiano e religioso, degno di essere trasmesso con gratitudine e serietà. Se parliamo in termini così elogiativi è perché per noi padre Luigi era una benedizione per la Congregazione e per il Patriarcato di Gerusalemme. E preghiamo il Signore di suscitare nei giovani molte vocazioni del suo calibro, al servizio di Betharram e della Terra Santa.
Possa la Vergine Maria di Nazareth, che egli ha amato profondamente e alla quale ha dedicato molti scritti, accoglierlo nella Gerusalemme celeste.
Con i miei saluti e le mie benedizioni, all’attenzione di tutta la Congregazione del Sacro Cuore di Gesù di Betharram.

Monsignor Pierbattista Pizzaballa

16 marzo 2010