Solbiate: il 50° di padre Paniga con confratelli e pazienti

La casa di riposo “San Carlo” di Solbiate Comasco al completo ha festeggiato il suo cappellano, il betharramita padre Alessandro Paniga che – pur essendo anche superiore della comunità San Michele di Albavilla – ha voluto ricordare il cinquantesimo anniversario di sacerdozio proprio nella struttura sanitaria che da oltre dieci anni è diventata la sua casa. Ordinato sacerdote a Roma il 17 dicembre 1967, padre Alessandro ha vissuto diverse esperienze: dall’insegnamento (nel 1970 come professore alle scuole medie di Albavilla e poi al ginnasio) alla formazione dei novizi curata dal 1978 come superiore a Monteporzio. Dopo un’esperienza a Colico nella scuola superiore per geometri gestita dai padri, nel 2001 ha ricoperto il ruolo di Provinciale e ha poi trascorso un anno nella parrocchia Sacro Cuore di Lissone. Dall’ottobre 2003, però, si è trasferito come cappellano presso la residenza Sanitaria Assistenziale Fatebenefratelli di Solbiate e collabora con la Parrocchia di Solbiate e Concagno. Per il suo cinquantesimo, domenica 14 gennaio, non hanno voluto mancare il vicario d’Italia padre Piero Trameri e i padri Celeste Perlini, Luigi Speziale ed Ermanno Rasero. Presenti pure il coro dell’ospedale di Erba e moltissimi ospiti della casa di riposo che padre Alessandro visita quotidianamente. Per concludere in bellezza la Messa del cinquantesimo, è stato consegnato a padre Paniga il messaggio e gli auguri firmati da papa Francesco.

Questo slideshow richiede JavaScript.