Repubblica Centrafricana

CENNI STORICI

La Repubblica Centrafricana è uno stato dell’Africa Centrale, la cui capitale è Bangui.
Il paese confina a nord con il Ciad, a est con il Sudan e il Sud Sudan, a sud con la Repubblica Democratica del Congo e la Repubblica del Congo e a ovest con il Camerun; è uno stato senza sbocco sul mare.
In passato fu una colonia francese con il nome di Ubangi Shari (o Oubangui-Chiari); assunse il nome attuale all’atto dell’indipendenza, nel 1960.
La popolazione della Repubblica Centrafricana è quasi quadruplicata dopo l’indipendenza. Nel 1960, la popolazione era di 1.232.000 abitanti; secondo una stima delle Nazioni Unite nel 2013 era salita a 5.166.510. Le Nazioni Unite stimano inoltre che circa l’11% della popolazione di età compresa fra i 15 e i 49 anni è sieropositivo.
La nazione è divisa in più di 80 gruppi etnici, ciascuno con il proprio linguaggio.
I maggiori gruppi etnici sono i Baya, i Banda, i Mandjia, i Sara, gli Mboum, gli M’Baka, gli Yakoma, e i Fula, con la presenza di alcuni europei di origine per lo più francese.
La Repubblica Centrafricana è uno dei paesi più poveri della Terra.

PRESENZA MISSIONARIA

I Padri Missionari Betharramiti sono presenti in Repubblica Centrafricana dal 1986

a Bouar

  • p. Beniamino Gusmeroli,  con p. Arsène Noba ,  é responsabile della parrocchia “Nostra Signora di Fatima”
  • Fr. Angelo Sala dirige il “Centro di Cura San Michele”, dove vengono accolte e curate le persone ammalate di AIDS.
  • p. Mario Zappa, professore di filosofia, e fr. Armel Vabie, si prendono cura dei giovani in formazione;  fr. Gilbert Napetien, è l’esperto agricolo della comunità.

a Niem

  • p. Arialdo Urbani, fondatore della missione, é responsabile della parrocchia Sacro Cuore.
  • p. Tiziano Pozzi, sacerdote e medico, dirige il Dispensario e la farmacia diocesana.            

 I PROGETTI

I padri missionari sono impegnati in  progetti di evangelizzazione e promozione umana 

EVANGELIZZAZIONE:

I missionari annunciano innanzitutto la Buona Novella nelle parrocchie di Niem e Bouar.

  • realizzano e animano numerose cappelle di quartiere nella città di Bouar e nei villaggi della savana
  • promuovono e seguono le attività parrocchiali: catechismo, incontri, il Centro giovanile “C. Lwanga”, biblioteca
  • formano i catechisti per assicurare la cura pastorale in ogni villaggio, anche negli “angoli più remoti”

“Siamo qui per amore di Dio, degli uomini e dell’Africa” (p. Tiziano Pozzi)

PROMOZIONE UMANA:

Parrocchia “Nostra Signora di Fatima” – Bouar

Centro “San Michele” – Bouar

Parrocchia “Sacro Cuore” – Niem