Fratel Arturo Paoli: «Gridare il Vangelo con la vita»

Anche Il Mosaico fa cultura e il prossimo giovedì 11 febbraio (ore 17,30) presenterà a Frascati (Scuderie Aldobrandini, Piazza Marconi 6) le omelie di Arturo Paoli, pubblicate lo scorso autunno dalla casa editrice sarda La Collina nel volume «Gridare il Vangelo con tutta la propria vita». Si tratta di una raccolta di riflessioni spirituali inedite del piccolo fratello, scomparso nel luglio dello scorso anno all’età di 103 anni. All’evento, promosso dal comune di Frascati, prenderanno parte la presidentessa dell’Associazione Poesia locale Giuseppina Nieddu e il docente dell’Università romana di Tor Vergata Emilio Baccarini, oltre al padre betarramita Mario Longoni in qualità di presidente dell’Associazione Il Mosaico. Una bella occasione anche per accostarsi alla biografia di Arturo Paoli (1912-2015), sacerdote della famiglia dei Piccoli Fratelli del Vangelo ispirata al carisma di Charles De Foucauld di cui quest’anno ricorre il centenario della morte. Attraverso un film documentario che sarà proiettato durante la serata infatti si ripercorreranno le tappe salienti della vita di Paoli a partire dalla sua opera in favore degli ebrei perseguitati durante la guerra, per la quale è stato insignito del titolo di Giusto tra le Nazioni. Ex assistente dell’Azione Cattolica, fratel Arturo ha una vita piuttosto avventurosa: dimesso dall’incarico dell’Ac infatti, trascorre parte della sua vita in una fraternità nel deserto dell’Algeria, poi in Argentina, Venezuela e Brasile. In quegli anni la sua opera in favore degli ultimi e contro i potenti – che seguiva la cosiddetta «teologia della liberazione» – gli costa la persecuzione da parte delle dittature militari sudamericane. Nel 2014, quando incontra papa Francesco a Roma, spende parole di buon auspicio per il pontificato di quel Bergoglio conosciuto nelle bidonvilles di Buenos Aires.

 

Scarica qui la locandina completa.