Le Figlie della Croce tornano a Colico

In un periodo in cui le congregazioni religiose tendono a chiudere le loro residenze per carenza di vocazioni, le Figlie della Croce – l’istituto «gemello» dei betharramiti – ha deciso di riaprire una comunità a Villatico di Colico: dove le suore hanno vissuto e operato per un quarantennio dal 1932 al 1970 al al servizio del seminario dei Preti del Sacro Cuore e della parrocchia, gestendo anche un asilo molto apprezzato dalla cittadinanza.

 

La scelta di tornare in cima al lago di Como viene al seguito della beatificazione di suor Maria Laura Mainetti, che appunto a Colico è nata e ha maturato la sua vocazione. La prima comunità è composta da due religiose, suor Carolina e suor Teresa, che sono arrivate già a metà dicembre; poi è previsto un altro inserimento perché l’intenzione delle Figlie della Croce è costituire una comunità internazionale che si occupi sia di mantenere viva la memoria della nuova beata, sia di partecipare alle attività della comunità pastorale, in particolare della Caritas e del gruppo missionario locale. 

 

Per ora le suore alloggeranno in una casa messa a disposizione temporaneamente, in attesa di trovare una sistemazione definitiva. «Suor Maria Laura ha fatto un piccolo miracolo» commentano i parrocchiani, che sono rimasti molto affezionati alle religiose fondate in Francia da sant’Andrea Uberto Fournet e da santa Elisabetta Bichier des Ages. E per il nuovo anno preparano una festa che celebri degnamente lo storico ritorno.