Le mascherine della missione betharramita

Dagli abiti alle mascherine: è la riconversione virtuosa che hanno applicato le ragazze della scuola di taglio e cucito “Bankonthip” della missione betharramita Holy Family Catholic Centre a Pong Ngam, in Thailandia. Anche il Paese asiatico, infatti, è stato toccato dalla pandemia Sars-Covid2 con 2.931 casi accertati e 52 morti, così le apprendiste sarte – incentivate da tante richieste di aiuto in questo senso –  hanno deciso di restare al Centro anche durante le vacanze estive  per produrre materiali di protezione e dare il proprio contribuito alla nazione in emergenza. In poche settimane le macchine da cucire guidate dalle abili mani delle ragazze hanno realizzato 10mila mascherine destinate al distretto settentrionale di Maesai, al confine con la Birmania. Un bellissimo gesto da parte della missione betharramita che ha dovuto annullare il tradizionale campo estivo per i giovani e che vedrà slittare l’inizio del nuovo anno scolastico normalmente previsto per l’inizio di maggio.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.