Addio a padre Giuseppe Franchi

Oggi, all’alba di una torrida giornata di agosto, nella Toscana alla quale ha dedicato gran parte del suo ministero religioso, è spirato padre Giuseppe Franchi, 76 anni. Nato a Cislago il 5 marzo 1945 e ordinato sacerdote il 29 giugno 1974, il religioso aveva trascorso i primi vent’anni di ministero a Colico come insegnante di lettere alle medie, superiore di comunità e vicario della parrocchia di Cosio; ma nel 1995 aveva accettato di trasferirsi in Toscana per un incarico più “pastorale”, prima nella parrocchia di Montemurlo, poi per sei anni a Fognano e infine nella parrocchia di Bagnolo. Nel 2010, infine, padre Giuseppe si era aggiunto alla comunità di Ponte a Elsa dove è rimasto fino ai suoi ultimi giorni di vita in aiuto alla comunità e come confessore della parrocchia di San Miniato Basso. «La mia vocazione – spiegò una volta padre Giuseppe ai ragazzi di Bagnolo – è nata molto semplicemente da un incontro di catechismo. Venivano dei frati a parlarci di Gesù e del Vangelo; questo frate vedeva che rispondevo sempre bene alle domande, si interessò a me, chiamò i miei genitori e chiese loro se avessi intenzione di diventare prete. Da allora Gesù mi ha preso per mano; si è servito di quel frate per farmi capire che questa era la mia vocazione».

Le esequie di padre Giuseppe saranno celebrate venerdì 13 agosto alle ore 10 presso la chiesa di Santo Stefano a Ponte a Elsa.