Il presepe di Roffia torna in Vaticano

Il presepio di una parrocchia betharramita è arrivato in Vaticano. La natività preparata dalla piccola comunità di san Miniato (Pisa) è una delle 126 che saranno esposte sotto il colonnato di Piazza San Pietro, a Roma. È la seconda volta che il presepe di Roffia viene selezionato per la tradizionale rassegna “100 presepi” organizzata dal Vaticano dal 5 dicembre al 9 gennaio. L’opera esposta è stata realizzata nei mesi estivi dagli esperti presepisti della parrocchia che hanno ambientato la nascita di Gesù nella cultura contadina ma hanno aggiunto, a fianco della rappresentazione, le parole di papa Francesco: «Fermiamoci davanti al Bambino di Betlemme. Lasciamo che la tenerezza di Dio riscaldi il nostro cuore. Lasciamo che la tenerezza di Dio riscaldi il nostro cuore». Per non lasciare i fedeli di Roffia orfani del loro presepe in trasferta in Vaticano, accanto alla parrocchiale è stato esposta la Natività che lo scorso anno gli artigiani hanno presentato alla rassegna vaticana e che ora è tornata a casa.