Newsletter

La nuova jeep di padre Arialdo

Padre Arialdo riparte in 4×4. Il missionario, che lavora nel villaggio di Niem in Repubblica Centrafricana, lo scorso maggio era stato coinvolto in un grave incidente: la vettura su cui viaggiava insieme a un collaboratore e a un giovane africano saltò su una mina, distruggendo il mezzo e uccidendo uno dei passeggeri. Fin da subito l’associazione AMICI Betharram Onlus ha lanciato una raccolta fondi per ricomprare un fuoristrada a padre Arialdo, indispensabile al missionario che ogni giorno macina chilometri per visitare i villaggi e le tante scuole costruite dai religiosi betharramiti in oltre 30 anni di attività. Gli aiuti dall’Italia – come di consueto – non si sono fatti attendere e così, un mese fa, una nuova jeep è arrivata nella missione di Niem: «Il mio primo pensiero – ha detto padre Arialdo – e soprattutto il mio grazie va a tutti voi che in questi mesi vi siete adoperati per sostenere questo progetto . Desidero anche ringraziare per i molteplici gesti di solidarietà e di vicinanza che mi avete inviato: mi avete commosso! Posso solo dirvi che, quando riprenderò la visita nei villaggi e alle scuole, sarete ancora una volta, anzi ancora di più, con me».

CONDIVIDI:

Facebook
Email

La proposta

Articoli recenti

Eventi