Un libro per i giovani di suor Maria Laura

«Prendi il largo e fa’ della tua vita qualcosa di bello per gli altri». È un programma impegnativo ma entusiasmante quello posto come sottotitolo a un nuovo libro su “Suor Maria Laura Figlia della Croce”: la religiosa uccisa da un gruppo di ragazze “sataniste” a Chiavenna il 6 giugno 2000 e che sarà beatificata nella cittadina valtellinese il prossimo 6 giugno. L’ha scritto la consorella lissonese Beniamina Mariani (vocazione nata a stretto contatto con i betharramiti) ed è stato appena pubblicato dall’editrice Velar (pp. 48, euro 5). Si tratta volutamente di un opuscolo agile ed economico perché indirizzato ai giovani, frutto del costante interesse pastorale di suor Maria Laura Mainetti. «Ci sono alcuni fatti – scrive la superiora generale delle Figlie della Croce, suor Susana Felice – che rivelano l’esistenza del male e la sua forza occulta, ma ce ne sono altri che rivelano il bene presente, anche se talvolta impercettibile. La morte di Maria Laura è uno di questi eventi».